Tema natale un aiuto nella interpretazione

Per interpretare correttamente un tema natale è fondamentale conoscere gli ingredienti di cui è composto:

 

GLI ELEMENTI indicano il tipo di energie con le quali siamo più o

meno in sintonia.

I PIANETI indicano le funzioni universali (archetipi) che permettono alla vita di evolversi.

I SEGNI indicano la qualità attraverso le quali le funzioni si esprimono.

LE CASE indicano i settori di esperienza in cui agiscono le energie dei pianeti e dei segni

GLI ASPETTI rivelano il modo più o meno fluido e armonico con cui le varie funzioni si integrano nell’individuo

 

Disposizione dei Pianeti all’interno della Carta Astrale

 

Il primo passo nell’interpretazione di un tema natale consiste nel

saper osservare la carta astrale nella sua totalità, analizzando la

forma, i settori ed i segni maggiormente occupati e gli equilibri o

gli squilibri esistenti tra le principali variabili astrologiche. La

disposizione dei pianeti all’interno delle case e dei segni, ci indica

subito sia quali sono i settori più importanti nella vita di quella

persona, sia quali generi di esperienze saranno le più significative

nella sua vita.

 Coloro che hanno la maggior parte dei pianeti sulla sinistra del grafico sono in genere persone “egocentriche” e poco dipendenti dagli altri: si sentono in grado di organizzare la propria vita senza interferenze esterne e amano prendere in mano il proprio destino convinti di esserne gli unici artefici. Essi sono spesso indifferenti ai bisogni altrui poiché hanno difficoltà a sintonizzarsi con esperienze che non vivono direttamente.

Coloro che hanno la maggior parte dei pianeti sulla destra del grafico sono persone molto dipendenti dall’approvazione altrui: hanno bisogno di riflettersi negli altri come in uno specchio che deve rinviare un’immagine positiva di sé stessi. Hanno un grande bisogno di relazionarsi con gli altri ed essere accettati; per questo motivo essi spesso lasciano in secondo piano le esigenze di affermazione personale.

Coloro che hanno la maggior parte dei pianeti sopra l’orizzonte hanno bisogno di riconoscimento e di autonomia rispetto all’ambiente in cui sono cresciuti: sono persone nate durante il giorno e quindi solari, estroverse che vanno incontro al mondo; spesso sono sradicate rispetto alla famiglia di origine. Hanno bisogno di avventura e di elaborare le proprie esperienze; sono in genere capaci di distacco e obiettività.

Coloro che hanno la maggior parte dei pianeti sotto l’orizzonte sono nati durante la notte perciò in loro c’è una sensibilità lunare che li rende introversi e spesso poco obiettivi. Sono molto legati alla famiglia di origine e a tutta l’educazione ricevuta durante l’infanzia; perciò hanno difficoltà ad elaborare proprie credenze e valori e ad evolversi rispetto alle tradizioni dell’ambiente natale.  Un tema natale quindi in cui le case con più pianeti sono  quelle situate sopra la linea del l’orizzonte, dalla settima in  poi, è indicativo di una persona che si sente parte e ha perciò  bisogno di partecipare alla vita della società e di realizzare se  stessa occupando un ruolo che sia socialmente riconosciuto, come  raggiungerà questo obiettivo, cioè il tipo di esperienze che dovrà  affrontare, ce lo indicano i segni nei quali si trovano i suoi pianeti.  Quando invece sono le case sotto l’orizzonte ad essere maggiormente popolate, dalla prima alla sesta, sarà la ricerca della propria identità il fulcro ed il motore che spingerà l’individuo ad affrontare le esperienze che la vita gli proporrà. E’ fondamentale concentrare la propria attenzione sui pianeti personali (Sole, Luna, Mercurio, Venere e Marte) e Ascendente, e poi su qualunque altro fattore modifichi o caratterizzi gli stessi. I pianeti esterni ( Giove, Saturno, Urano, Nettuno, plutone) influenzano il singolo individuo solo ed esclusivamente attraverso il

rapporto che instaurano con i pianeti personali e attraverso le case

che occupano. Più pianeti ci sono in una casa, più è importante

quel campo di esperienza nella vita della persona. Un

raggruppamento di almeno 3 pianeti nello stesso segno, o nella

stessa casa, viene chiamato stellium e va considerato come una

famiglia molto unita, i pianeti si influenzano reciprocamente e

quando uno di loro viene toccato da un qualunque transito, ne

risentono anche tutti gli altri. I pianeti dello stellium agiscono come

un tutto unico e rafforzano notevolmente il segno e la casa in cui si

trovano. I pianeti isolati, quelli cioè che non sono in aspetto con

nessun altro pianeta, sono di fondamentale importanza, poiché non

essendo integrati con tutto il resto, agiscono autonomamente, in

modo slegato e coercitivo, esprimendo la loro energia senza alcuna

considerazione per gli altri aspetti del carattere.

 

Analisi degli Elementi

 

Dopo una prima analisi di insieme è importante determinare quali

sono le energie di fondo della persona, quelle con cui si trova in

maggiore in sintonia. Gli elementi ci forniscono una prima e

fondamentale indicazione sulla personalità di un individuo, è una

sorta di atmosfera quella che percepiamo, come quando si entra

per la prima volta nella casa di un conoscente. Se, ad esempio, ci

troviamo di fronte ad una carta natale dominata dall’elemento

Fuoco e carente dell’elemento Acqua, possiamo subito affermare

che quella persona è estroversa, fiduciosa, entusiasta, dinamica,

impulsiva, idealista etc, ed inoltre potremo aggiungere che è poco

a contatto con le sue emozioni e sentimenti, poco empatica, troppo

presa dall’“agire” per fermarsi a “sentire”. Diversamente una forte

predominanza dell’elemento Terra ed una carenza dell’elemento

Aria, indica che la persona che stiamo analizzando è pratica,

realista, concreta e affidabile, ma poco obiettiva, elastica, e

flessibile. Una carta astrale nella quale si evidenzia un equilibrio fra

gli elementi indica che in quella persona le quattro energie

convivono in modo armonioso. Non si deve, tuttavia, mai perdere

di vista il tema natale nel suo complesso, è possibile infatti che un

individuo sia in sintonia con tutte e quattro le energie, ma che

l’analisi planetaria risulti così conflittuale da non permettergli di

esprimerle in modo equilibrato. Il modo in cui gli elementi operano

all’interno della personalità, cioè cardinale, fisso o mobile, ci

fornisce altre indicazioni importanti : una prevalenza di modalità

fissa ed una carenza di mobile è palesemente indicativa di

testardaggine, determinazione, costanza ma anche di poca

versatilità, adattabilità e capacità di scendere a patti.

 

Ascendente e Pianeti personali nei Segni e nelle Case

 

Il passo successivo è l’analisi dei pianeti personali e

dell’Ascendente, nei segni, nelle case e nei loro aspetti. In genere

si inizia dall’analisi dell’Ascendente insieme ai due luminari, Sole e

Luna. Tuttavia è molto più facile, per la persona che analizza il

proprio tema, rispecchiarsi, più che nel Sole, nella Luna e

nell’Ascendente che sono espressioni istintive e naturali della

personalità, mentre riconoscersi nel Sole è più complesso, poiché il

Sole è un po’ la summa di tutto il tema natale, è il progetto che

quel particolare individuo è chiamato a realizzare e quindi è più

facile comprenderlo veramente, solo dopo aver analizzato i pianeti

personali e aver quindi raccolto il maggior numero di indicazioni e

di informazioni utili.

 

In sintesi, il pianeta è la particolare dimensione psicologica (per

esempio Marte come aggressività) del soggetto che stiamo

analizzando, il segno dove cade ci indica il tipo di energia-sostanza

di cui è fatta tale dimensione (ad es. Marte in segni d’aria =

aggressività fatta d’aria = verbale), e la casa dove si trova indica il

settore in cui tale pianeta è più coinvolto (per esempio casa 6 =

lavoro). Di seguito riportiamo alcuni esempi che ci aiutano ad

interpretare i pianeti nei segni e nelle case incominciando

dall’Ascendente.

 

L’ascendente è l’abito che indossiamo, il modo in cui ci

presentiamo, quindi se abbiamo un Ascendente in Cancro,

indipendentemente dalla posizione del Sole, abbiamo un modo di

comportarci cancerino, cioè premuroso e affabile, ma poco

comunicativo, istintivamente ci proteggiamo, sarà la nostra

sensibilità e la nostra empatia a permetterci di entrare in contatto

con l’ambiente circostante. Se al contrario l’Ascendente è in

Gemelli, ci presentiamo al mondo come persone estroverse,

socievoli, brillanti, simpatiche e non abbiamo alcuna difficoltà a

comunicare e ad entrare in contatto con gli altri.

 

Il segno in cui è posta la Luna ci indica, sia di quale genere sono

le esperienze che ci trasmettono serenità e tranquillità interiore,

che nutrono cioè il nostro bisogno di sicurezza emotiva, sia in quale

modo reagiamo istintivamente agli eventi. Quindi se, ad esempio,

la nostra Luna è in Ariete, la nostra reazione più spontanea è

impulsiva, diretta, non tiene conto delle conseguenze delle nostre

azioni; inoltre le “cose” che ci fanno sentire bene con noi stessi,

hanno a che vedere con il confrontarci con esperienze sempre

nuove, capaci di stimolare il nostro bisogno di affermazione

personale. Se invece la nostra Luna è in Vergine, agli avvenimenti

reagiamo in modo estremamente pragmatico, cercando di capire

ed analizzare ogni dettaglio della situazione prima di agire; ci

sentiamo bene se riusciamo a sentirci utili e a programmare con

ordine e precisione il nostro vivere quotidiano. La casa in cui si

trova la nostra Luna è il settore nel quale tendiamo a ricercare le

nostre sicurezze interiori, a soddisfare il nostro bisogno di equilibrio

interiore, ciò significa che vivremo le esperienze relative a quel

settore in modo poco obiettivo e razionale poiché saremo

fortemente condizionati dalla nostra emotività.

 

Il segno in cui è posto Mercurio ci indica quali sono le esperienze

che stimolano la nostra curiosità, la nostra capacità di

apprendimento ed il nostro bisogno di entrare in contatto con

l’ambiente circostante per scambiare e ricevere informazioni,

nonché il tipo di intelligenza di cui siamo dotati. Quindi se il nostro

Mercurio è in Toro, le nostre facoltà mentali sono influenzate e

stimolate soprattutto da considerazioni pratiche, la nostra

intelligenza è di tipo “ruminante”, cioè una mente che apprende

lentamente, che trattiene e conserva le informazioni acquisite per

metterle poi in pratica. Se invece il nostro Mercurio è in Aquario,

sono gli ideali e le considerazioni sociali a stimolare la nostra

mente, la nostra intelligenza è allora di tipo astratto e

sperimentale, una mente obiettiva, aperta al nuovo e

all’inconsueto. La casa in cui si trova il nostro Mercurio è il settore

nel quale siamo maggiormente stimolati da un punto di vista

mentale, ciò significa che, in relazione alle esperienze tipiche di

quel settore, la nostra mente è più attiva, più aperta a raccogliere

e a trasmettere informazioni.

 

Il segno in cui è posta Venere ci indica quali sono le esperienze

che hanno per noi un valore affettivo, le esperienze che ci danno

piacere, che appagano il nostro bisogno di essere amati e

apprezzati, ci dice anche il modo in cui viviamo l’amore e come

desideriamo essere ricambiati. Nella donna indica anche in quali

modi spontaneamente esprime la propria femminilità, nell’uomo

rappresenta invece l’immagine della donna che lo attrae

fisicamente. Se la nostra Venere è in Gemelli, abbiamo bisogno di

esprimere attraverso le parole i nostri sentimenti, la comunicazione

è per noi fondamentale per entrare in intimità con l’altro. La

femminilità della donna gemelli è di tipo cerebrale, poco sensuale,

intellettuale e socievole. Se invece la nostra Venere è in Pesci,

sentiamo il bisogno di atmosfere magiche, di coinvolgimento

emotivo e di profonda fusione con l’altro. L’immagine di femminilità

pescina è romantica, sensuale, coinvolgente e sfuggente. La casa

in cui si trova Venere è il settore nel quale ricerchiamo

gratificazione ed appagamento e le esperienze legate a quel campo

hanno per noi un importante valore affettivo.

 

Il segno in cui è posto Marte ci indica quali sono le esperienze che

stimolano in noi il coraggio, l’iniziativa, la forza, l’aggressività,

nonché il modo in cui agiamo per soddisfare i nostri desideri. In un

uomo indica anche il modo in cui esprime la propria sessualità e

nella donna, il tipo di uomo che l’attrae fisicamente. Quando ad

esempio il nostro Marte è in Cancro, agiamo in modo indiretto,

cercando di evitare gli scontri e con atteggiamenti fortemente

difensivi, e la nostra aggressività è stimolata soprattutto dal

bisogno di proteggere le persone che amiamo. Con Marte in questo

segno, l’uomo può esprimere liberamente la propria sessualità solo

se si sente amato e protetto; la donna è attratta da un’immagine

d’uomo legata ai valori femminili del cancro, quindi un uomo

protettivo, sensibile, dolce e premuroso. Quando invece il nostro

Marte è in Ariete, agiamo in modo diretto e franco, a testa bassa

affrontiamo gli ostacoli con forza e coraggio, la nostra aggressività

è stimolata dal bisogno di competitività e di confronto con “l’altro”.

L’uomo ama soprattutto la “caccia” e quindi esprime al meglio la

propria sessualità nella fase della conquista, quando la sfida, il

desiderio e la passione sono forti. Alla donna piace il tipo di uomo

che presenti le caratteristiche arietine, quindi avventuroso,

coraggioso, audace e passionale. La casa in cui si trova il nostro

Marte è il settore nel quale siamo maggiormente stimolati ad

intraprendere iniziative, nel quale siamo più competitivi e più

energici, le esperienze legate a quel settore stimolano la nostra

aggressività ed il nostro bisogno di affermazione personale.

 

L’ascendente nella carta di nascita indica il punto in cui prendiamo

contatto con l’ambiente circostante e ci manifestiamo. Quando un

pianeta è congiunto all’ascendente diventa il nostro canale di

espressione e indica in che modo cerchiamo di far sentire la nostra

presenza agli altri. Se ad esempio Urano è congiunto al nostro

Ascendente, ciò che colpisce di noi è l’estremo individualismo,

l’atteggiamento sempre anticonvenzionale e l’imprevedibilità con

cui reagiamo alle situazioni. Se invece è Giove ad essere congiunto

al nostro Ascendente, infondiamo fiducia, ottimismo, speranza e la

nostra natura è espansiva e fortemente idealista, così Venere

congiunta all’Ascendente, ci dona fascino, gusto estetico,

piacevolezza nei modi e negli atteggiamenti e un indole gentile e

socievole.

 

Pianeti esterni nelle Case e in aspetto con i Pianeti personali

 

Giove in una casa o in aspetto ad un pianeta personale indica che

in quel campo e in quella dimensione di esperienza siamo

fortemente fiduciosi ed ottimisti. Quelle esperienze ci aiutano ad

ampliare la nostra coscienza e a rendere più significativa la nostra

esistenza. Se Giove è in aspetto al nostro Mercurio, significa che

siamo mentalmente molto aperti a tutto ciò che ci sta attorno, la

nostra mente è stimolata dal bisogno di dare un significato alle

cose, ama spaziare in molti campi, ampliare e mettere insieme le

informazioni provenienti dall’esterno. Il nostro modo di pensare e

di comunicare è ottimista e fiducioso.

 

Saturno in una casa o in aspetto ad un pianeta personale indica

che quel campo o quella dimensione di esperienza è da noi vissuto

con intensità, senso del dovere e responsabilità, esso ha

un’importanza fondamentale nella nostra vita. Quasi sempre quello

che per noi è troppo importante è spesso il nostro grande

problema, perché ne siamo troppo coinvolti. Se Saturno è in

aspetto alla nostra Venere significa che gli affari di cuore sono per

noi così importanti che impegniamo tutte le nostre energie per

avere una vita affettiva appagante e felice, oppure che tale è la

nostra paura di non farcela che scappiamo via. Il nostro

atteggiamento nei confronti delle relazioni è serio e responsabile e

le persone che amiamo possono sempre contare su di noi.

 

Urano in una casa o in aspetto ad un pianeta personale indica che

in quel campo di esperienza siamo intolleranti nei confronti di una

visione ristretta, limitata e fortemente costrittiva. In quel settore

della nostra vita abbiamo bisogno di esprimere liberamente la

nostra personalità nella sua unicità e originalità, dobbiamo dare,

più o meno consapevolmente, il nostro contributo alla collettività.

Se Urano è in aspetto al nostro Marte significa che il nostro modo

di affermarci è ribelle, originale, anticonvenzionale libero quindi da

qualsiasi condizionamento, ma allo stesso tempo può diventare

molto collaborativo e motivato da un impegno sociale.

 

Nettuno in una casa o in aspetto ad un pianeta personale indica il

campo di esperienza nel quale siamo meno a contatto con la

realtà, dove tendiamo ad idealizzare e ad evadere dalla routine

abituale o da situazioni oppressive e frustranti. Le esperienze

nettuniane ci aiutano a entrare in contatto con la nostra

immaginazione e con il nostro bisogno di trascendenza. Se Nettuno

è in aspetto alla nostra Luna siamo persone che si nutrono

emotivamente di sogni, di ideali di immagini romantiche, sentiamo

l’intimo bisogno di evadere dalla realtà quotidiana e di collegarci ad

una dimensione più spirituale della vita.

 

Plutone in una casa o in aspetto ad un pianeta personale indica

che in quel settore della nostra vita, come ad esempio la salute, o

nell’esperienza di quella dimensione psicologica, ad esempio

l’affettività o la capacità d’iniziativa, facilmente incontreremo i

fantasmi e le paure dell’inconscio. Quello che Plutone tocca, si

manifesta in modi di comportamento e di pensare assolutamente

coercitivi, così se è la nostra Venere ad essere in aspetto a Plutone,

è il nostro modo d’amare e desiderio d’essere amati ad essere

colpiti e sono questi che diventano insaziabili o coercitivi nel

sospetto e nelle pretese, sono questi i lati oscuri di noi stessi che,

prima o poi, incontreremo attraverso l’esperienza dell’amore.